Tresigallo

'Sala del prodigio' a Museo Rossini Lugo

Inaugura venerdì a Lugo la 'Sala del prodigio', primo di cinque spazi (quattro stanze e un corridoio) che formeranno il percorso del Museo Rossini, allestito all'interno di Casa Rossini. La prima stanza è incentrata sul periodo lughese del compositore, in particolare sulle sei sonate a quattro che scrisse nel 1804 in soli tre giorni, all'età di 12 anni. "Ho preso il primo movimento della prima sonata - spiega Claudio Ballestracci, che ha curato l'allestimento della sala - e ho fatto suonare a ciascuno dei quattro archi la propria parte, ho quindi separato quattro strumenti che solitamente vengono interpretati come uno strumento unico. Questo consente all'ascoltatore di capire meglio come ragionasse Rossini, quasi come a svelare il mistero del funzionamento di una composizione". Il Museo è stato ideato nell'ambito delle celebrazioni lughesi del 150/o anniversario della morte di Gioacchino Rossini. Le altre sale saranno realizzate entro il 2019: il progetto è stato cofinanziato dalla Regione.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie